Le blogger parlano tanto di cabine armadio: intere stanze destinate ad armadi, scaffali solo per le statement necklaces, pareti che ospitano file e file di scarpe (non puzzano, mi chiedo?).

Mai una, una dico, che parli di uno straccio di libro. Le Louboutins sono esposte, i Vogue per carità in bella fila, ma i libri? Nei cassetti come Rory Gilmore? A me sinceramente della cabina armadio interessa poco, anche perché se non si hanno degli Alaia da esporre o il guardaroba di Anna dello Russo forse non vale la pena mettere qualche straccetto tanto in mostra, che ne dite?

Una cosa mi interessa in casa (oltre al letto e ad un lavandino per due): la libreria. I miei libri sono il mio tesoro, se scoppiasse un incendio mi dispiacerebbe molto di più perdere loro rispetto ai vestiti, perché li compro da quando ho imparato a leggere, perché non passano mai di moda, perché hanno il mio nome sopra e raccontano un pezzo della mia vita, perché non si consumano mai e perché mi fanno compagnia. Altro motivo non trascurabile per avere tanti libri è che coprono quelle pareti spoglie, che la stampa di Parigi e la veduta di New York non sono esattamente l’emblema dello chic, diciamocelo. Insomma, ad avere una bella libreria di design per la casa ci tengo parecchio, anche perché coprirà un muro bello grosso.

Guardando il sito Homify.it ne ho selezionate alcune che mi piacciono e che mi piacerebbe avere: quelle che occupano un’intera parete, così che tutte le volte che mi ci cade l’occhio vedrò solo una distesa di libri e mi sentirò in pace con il mondo. Quelle sotto le scale, dove nascondere i libri che ci sono più cari o quelli che ci hanno fatto soffrire. Quelle in alto,maestose, da raggiungere con la scala. Quelle dove si possa mimetizzare, o meglio, nascondere l’odiosa televisione e far finta che sia un grande libro anche lei. Quelle che occupano solo un angolo, ma fitte fitte, per sedercisi in mezzo e leggere finalmente in santa pace.

 

beatrice pierallini

Beatrice Pierallini/homify.it

ecru architetti

Ecru architetti/homify.it

kriptonite

Kriptonite/ homify.it

mm

Mobilificio Marchese /homify.it

mobilificio marchese 2

Mobilificio Marchese /homify.it

 

Che altri si vantino delle pagine che hanno scritto; io sono orgoglioso di quelle che ho letto.
(Jorge Louis Borges)

Taggato in: ,

6 Commenti

MOSTRA I COMMENTI
  1. giulia

    02/07/2015 alle 1:51 PM

    sono assolutamente d’accordo con te, una bella libreria è fondamentale in una casa!! per i vestiti un armadio (capiente ;.) è più che sufficiente.
    Belle le scelte di homify

    Rispondi
  2. Maurizia

    02/07/2015 alle 6:12 AM

    ben detto! Libri 1 – scarpe 0

    Rispondi
  3. Elena

    02/07/2015 alle 3:22 AM

    Wow, ti leggo da un sacco ma non avrei mai pensato che anche te avessi questa mia stessa bizzarra passione per le librerie.

    http://bookshelfporn.com/

    Nel caso non lo conoscessi ecco un sito che non ti deluderà

    Rispondi
  4. Graziolina

    02/07/2015 alle 1:50 AM

    Anche io preferisco decisamente una libreria alla cabina armadio! Se ti piacciono libri e riviste, a Tokyo non puoi assolutamente perdere il bookstore Tsutaya nel quartiere di Daikaniama (arrivarci è facile, c’è un piccolo autobus che parte ogni pochi minuti davanti alla stazione di Shibuya, se vuoi ti faccio sapere anche il numero), questo è il sito http: //tsite.jp/daikanyama/store-service/tsite-en.html
    La maggior parte dei volumi e delle riviste è in giapponese ma ce n’è anche una buona percentuale in inglese; è uno dei pochi posti dove trovo bei libri di graphic design, ormai anche a NY scarseggiano visto che impera la vendita on line, io però devo sfogliare prima di comprare!!

    Rispondi
    • rockandfiocc

      02/07/2015 alle 11:26 AM

      bellissimo, grazie mille!!! Ho già gli occhi a cuore 🙂

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *