Prima di tutto: mi dispiace per te. Non è facile vivere dove l’inverno dura parecchi mesi, specialmente se oltre al freddo piove e tira vento. Dato che quasi tutte le settimane qualcuno mi scrive “mi devo trasferire in Danimarca/Svezia/Olanda, cosa compro per sopravvivere?”, eccomi con con alcuni suggerimenti molto basici ma che potrebbero servire (anche alle freddolose che vivono in Italia).

SE PIOVE SPESSO: GIACCA

PIUMINO

Lo so che non volete sentirlo, ma se fa veramente freddo e piove pure solo una cosa vi salverà: un piumino. L’ideale sarebbe addirittura qualcosa di tecnico tipo giacca da sci, io fossi in voi mi limiterei a qualcosa di semplice tipo questo di Arket (disponibile anche in lungo, se foste particolarmente freddolose). Ovviamente le imbottiture di piume d’oca sono le più calde in assoluto, non ho mai avuto un piumino sintetico quindi non vi so garantire se tenga caldo tanto quanto.

PARKA  IMPERMEABILE + PIUMINO

Difficile trovare un parka spesso ad un prezzo accettabile, quindi io ho comprato questo sottile, che uso sopra un cappotto leggero o sopra un piumino sottile di Patagonia (il parka esiste anche in versione gommata, ancora più protettivo per la pioggia).

Su Zalando ce ne sono una infinità, così come su Yoox, ma non è difficile capire quanto siano pesanti/imbottiti (e comunque quando sono imbottiti di solito sono bruttini).

Il piumino di Patagonia è questo, ovviamente ce ne sono mille versioni di altri brand, da Benetton a Uniqlo ad altri marchi ancora più cheap.

Tutte le giacche (o quasi) devono avere un cappuccio! Il tempo in certi paesi cambia in due secondi e una giacca senza cappuccio è poco utile.

 

SE FA SOLO FREDDO: GIACCA

PARKA

All Saints ne ha un modello molto bello. Non saprei indicarvi altri marchi.

MONTONE

Ce ne sono per tutte le tasche, chiaramente costa più di un cappotto dato che ha l’interno in pelo! Ecco qualche opzione: Yoox, yoox , Yoox, Zalando, All Saints, All Saints

PELLICCIA ECOLOGICA

Ve ne ho parlato qui, la mia preferita è di Jakke, la uso da anni ed è davvero caldissima.

SE PIOVE E FA FREDDO: SCARPE

Requisito n 1: gomma sotto la suola. Scordatevi gli stivaletti in pelle che mettevate in Italia in inverno inoltrato. Se portate sneakers accertatevi che siano almeno un pochino impermeabili, in caso di piogge improvvise!

PEDULE

Le mie preferite sono queste di Grenson ma tantissimi marchi le fanno (arriverà un articolo a tema)! Costano più di uno stivaletto normale ma sembrano abbastanza calde e indistruttibili (me l’ha garantito anche chi le possiede).

BLUNDSTONE

I miei stivaletti da neve! Spessi e resistenti, molto caldi. Prendete una taglia in più perché calzano stretto.

STIVALETTI CARROARMATO

 

Non sono il massimo del romanticismo ma con questi starete al riparo da neve e pioggia e potrete addirittura saltare in pozze e cumuli di neve. Arket (che infatti è un brand svedese quindi di freddo si intende) ne ha diverse versioni

STIVALETTI DA CAVALLO (cognac, marrone e nero)

Per quando viaggio in posti freddi o piove o nevica, uno stivaletto che uso da anni è questo che nasce per l’equitazione: indistruttibile, caldissimo, lo uso con le calze di cotone anche in inverno inoltrato.

STIVALETTI DA PIOGGIA

Non esattamente stivali di gomma (che non tengono caldo) ma qualcosa di simile potrebbe tornarvi utile se abitate in posti piovosi. Questi di Zara non sono male

 

SOTTO LA GIACCA

Il cashmere è sempre la soluzione migliore, ma se non vi piacciono i maglioni spessi potete anche vestirvi a strati. Qualche opzione?

La linea heattech di Uniqlo è studiata apposta per voi: capi sottilissimi e termici che non sembrano capi da montagna tecnici

Anche la linea ultralight di Intimissimi è l’ideale: canottiere caldissime in cashmere, maglie sottili in modal , canotte, dolcevita e sottogiacca caldi che potete usare sopra capi non necessariamente pesantissimi

I PANTALONI

Devono essere davvero lunghi! Le calze non bastano se avete dei pantaloni cropped, meglio quindi se arrivano sopra la scarpe. Ovviamente nessuno strappo perché c’è costantemente aria fredda e si infila dovunque.

n.d.r in questo articolo sono presenti link di affiliazione

Taggato in: , , , , ,

13 Commenti

MOSTRA I COMMENTI
  1. Giada

    20/10/2020 alle 9:19 PM

    Ciao Giulia, io da anni vivo sulle Alpi svizzere e posso dire di averle provate tutte, visti i -20 C che a gennaio toccano queste terre. Sono d’accordo con te per i piumini assolutamente in piuma d’oca, ma devono essere davvero molto imbottiti e con dei polsi antivento (tipo con coulisse), altrimenti entra tutta l’aria gelida nelle maniche… Per me ciò che però è davvero insuperabile e ti consente di metterti solo una t-shirt a manica lunga sotto è lo shearling / montone: una bomba, anche con il sottozero cronico. Riguardo le pedule, in montagna o comunque al freddo super comode le Ammann Town 3, foderate in shearling: hanno un ottimo grip sul ghiaccio e non si rovina la suola con tutti i sassolini che buttano per strada per il ghiaccio (non credo piacciano a tutte, ma sono davvero life changing per questi posti). Comunque anche a me piace di più l’estate! 🙂

    Rispondi
  2. Ylenia

    28/09/2020 alle 2:28 PM

    Ciao Giulia! Per il freddo le giacche e i cappotti di Uniqlo come sono? Hanno composizioni diverse ma c’è sempre abbastanza poliestere in mezzo, non so se ne vale la pena.
    Grazie mille!!

    Rispondi
  3. Giulia

    18/09/2020 alle 10:35 AM

    Ciao Giulia, io ho preso il parka All Saints della foto perchè sembrava stupendo ma veste enorme ed è tagliato male (parte dritto fino all’ombelico poi si apre a campana), nelle foto non si nota perchè la modella ce l’ha sempre aperto e sfoderato. Mi si è infranto il cuore perchè, a parte la salassata per il trasporto del reso in UK, è fatto davvero bene.. caldissimo e rifinito da dio e se non avesse quel taglio strano sarebbe una bomba (ho un XS e chi mi ha visto ha detto che sembravo il Gabibbo).

    Rispondi
    • rockandfiocc

      18/09/2020 alle 11:32 AM

      noooooooo
      (sai vero che paypal ti rimborsa il reso?)

      Rispondi
  4. serena

    09/09/2020 alle 11:11 AM

    Ciao Giulia, grazie per il post ricco di spunti per noi che viviamo al nord, personalmente quando qua non ho bisogno di coprispalla caldi visto che ci si muove sempre in bicicletta, ma piuttosto cose antivento o antipioggia. Consiglieresti il Barbour come altenativa?
    grazie per ril tempo che ci dedichi !

    Rispondi
    • rockandfiocc

      09/09/2020 alle 12:44 PM

      mhh occhio che il barbour non è super impermeabile eh! devi cerarlo spesso,a ltrimenti perde la patina e si inzuppa

      Rispondi
  5. Linda

    09/09/2020 alle 8:27 AM

    Se per i piumini si vuole evitare la piuma consiglio tantissimo save the duck! Ho fatto l’inverno in Norvegia, nella Seattle Europea, e non ho mai avuto freddo!
    Ovviamente hanno anche aiutato maglie, collant e calzini termici sotto a tutto

    Rispondi
  6. Annalisa

    08/09/2020 alle 3:35 PM

    Ciao Giulia, consiglio per stivaletti pioggia freddo e neve: carroarmato (non bellissimi) o gli stivaletti da cavallo?
    🙂

    Rispondi
    • rockandfiocc

      08/09/2020 alle 4:43 PM

      io preferisco quelli da cavallo, dipende dal tuo stile!

      Rispondi
      • Annalisa Angelini

        08/09/2020 alle 7:03 PM

        Grazie 🙂 e complimenti per il tuo lavoro e per i tuoi suggerimenti! Ti seguo sempre con piacere. Tra l’altro abito anch’io a Porta Romana 😉
        Annalisa

        Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *