Una delle domande che ricevo più spesso non appena esce il primo timido raggio di sole è: che scarpe ci si mette in primavera? Sono sicura che per alcune sarà una domanda banale ma mai sopravvalutare le giovani della generazione Z (mi disp).

Abbiamo varie opzioni, che però vi avviso subito in questo blog NON SONO stivali, stivaletti e altre scarpe invernali. So che per molte persone esistono gli “stivali primaverili”, ma per me no. Uso scarpe chiuse di pelle e camoscio fino a quando si può, ma sopra i 20 gradi, dopo tanti mesi di calze, voglio che i miei piedi respirino.

A parte le opzioni di cui vi ho già parlato qui sul blog, e che potete considerare valide per la stagione, come friulanemocassini penny loafers, sneakers in telamary jane, e ovviamente -per quando fa caldo ma ancora i vostri piedi non sono abbronzati- i sandali che coprono le dita , ci sono alternative da mettere ai piedi all’uscita dei primi soli.

 

SCARPE CON TALLONE SCOPERTO

CON TACCO

mules tipo Manolo (anche in pitone)

mules crema più concettuali

Miista, molto cool

la copia di Mansur Gavriel

con cavigliera

anni ’90

Blu o argento

nere a punta

un po’ da ufficio

CHANELLINE

Bianca di

Le Walterine

 

PIATTE

piatte beige (come sopra ma senza tacco)

piatte, punta a mandorla e lacci alla caviglia

SCARPE A MEZZO TACCO APERTE

Mango tipo tango

Color oliva in pelle

La copia delle Old Céline

aperte di lato

piatte un po’ jil sander

 

MOCASSINI AFFUSOLATI

Non esistono solo i penny loafers! Ci sono moltissimi mocassini più affusolati

i mitici Michael di Repetto, i preferiti di Kate Moss

Iris&Ink (un po’ da Gina)

e poi quelli à la Old Céline, Dutti e Arket li propongono tutti gli anni

Massimo Dutti

Arket

 

CAMPEROS BASSI 

Non è come sembra, sono delle scarpe basse molto rock’n’roll che potete mettere con una gonna ma mi raccomando serve carattere

Reyina Pyo

SCARPE BASSE ALLACCIATE

L’autre chose di tutti i colori

 à la martiniano ma sempre di Spelta

le Repetto Zizi, intramontabili

DECOLLETÉES “MODERNE” DA GIORNO

(scusate non so come chiamare le scarpe con tacco tipo decolletées ma con tacco basso e una forma non così classica come quella delle decolletées)

L’Autre chose bicolori

Mango in bordeaux o crema

Miista in pitone rosa pazze

Iris&Ink mi raccomando solo con pantaloni

Vagabond con tacco comodo

BALLERINE

so che non sono per tutti (nel senso che a non tutte piacciono) ma secondo me esistono ballerine non troppo da Gina (ovviamente lo styling è fondamentale). Zara cavalca il trend lanciato da Celine by Hedi Slimane nella Spring 2021 con queste ballerine in pelle

Zara

se invece aveste una coscienza potete trovare una alternativa etica da Spelta Milano, storico brand che ho scoperto recentemente. Le loro ballerine accollate sono deliziose

Spelta modello Olga

 

Taggato in: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *